Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language

Eremo di Monte Giove - Eventi Eremo di Monte Giove crocevia di monaci camaldolesi e centri studi laici http://eremomontegiove.it Mon, 24 Sep 2018 09:17:07 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management en-gb Studio dell'enneagramma alla luce dell’insegnamento del Signor Gurrdjieff, un maestro di danze http://eremomontegiove.it/home/events/details/161.html?lang= http://eremomontegiove.it/home/events/details/161.html?lang= Venue: Eremo di Monte Giove / Fano
Category: Comunità monastica
Date: 06/10/2018 - 07/10/2018
Time:
Description:

  

Georgi Ivanovitch Gurdjieff è stato probabilmente il primo ricercatore dell’era moderna a creare una sintesi tra Oriente e Occidente.

Fin dal suo ritorno in Russia, avvenuto nel 1913, si è impegnato per elaborare metodi utili a risvegliare l’essere umano dai suoi automatismi e dalla sua meccanicità, per far riemergere nell’individuo potenzialità latenti. Unitamente ad un complesso sistema di idee ha ritenuto necessario trasmettere un vasto repertorio di Danze Sacre e Movimenti e volle essere conosciuto e ricordato come un “Maestro nelle Danze dei Templi”. Con i suoi Movimenti Gurdjieff ci ha lasciato un grande tesoro. I Movimenti manifestano una dimensione sconosciuta, rivelano ciò che è nascosto all’uomo ordinario.

Gurdjieff, consapevole che le parole sono incapaci di trasportare significati oggettivi, confidava nell’utilizzo del corpo come mezzo cognitivo, come strumento per la trasmissione di conoscenze e la percezione di realtà più profonde. La danza non è solo un mezzo di espressione corporea ma è un linguaggio attraverso cui è possibile esprimere verità e leggi universali.

Le Danze sono costituite da sequenze di posizioni ben precise, generalmente inusuali. Spesso succede che le varie parti del corpo debbano muoversi secondo ritmi asincroni. Tuttavia i Movimenti non richiedono doti fisiche particolari, o esperienza precedente, ma piuttosto la presenza costante del danzatore. Attraverso la ripetizione di una serie di atteggiamenti studiati appositamente, si arriva a migliorare l’attenzione e la concentrazione, si favorisce la coordinazione dei due emisferi cerebrali e si impara a “vivere nel presente”.

]]>
Comunità monastica Thu, 02 Aug 2018 12:13:15 +0000