Joom!Fish config error: Default language is inactive!
 
Please check configuration, try to use first active language

Eremo di Monte Giove Eremo di Monte Giove crocevia di monaci camaldolesi e centri studi laici http://eremomontegiove.it/component/content/frontpage.html?lang= Sun, 25 Jun 2017 22:16:13 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management en-gb Omelia La Trinità http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/494-omelia-la-trinita.html?lang= http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/494-omelia-la-trinita.html?lang= Domenica 11 Giugno

Eremo di Montegiove (Fano)

Omelia - la trinità 

Gv 3, 16 - 18

La celebrazione del dogma della Trinità potrebbe sembrare celebrazione di una astrazione, lontana e inavvicinabile, estranea alla vita. Ma se facciamo attenzione ai passi della Scrittura che la liturgia ci propone oggi, vediamo che il mistero dogmatico si trasforma nel mistero del Dio che passa avanti e dentro  la vita dell’uomo, rivelando il mistero del vivere umano che affonda le sue radici originarie nel principio creatore che è relazione e legame.       

Parlare di un solo Dio in tre persone significa infatti parlare di comunione e non di solitudine. Significa parlare di un movi­mento d'amore senza inizio e senza fine, significa parlare di reciprocità e di scambio. Dio crea l’adam, l’umano, a sua immagine e somiglianza, ma l’immagine modello della creazione è quella della relazione che c’è tra il Padre, il Logos e lo Spirito.   

]]>
webmonaca@teologhe.org (Amministratore) frontpage Sun, 11 Jun 2017 11:11:28 +0000
Meditazione silenziosa http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/493-meditazione-silenziosa-2017.html?lang= http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/493-meditazione-silenziosa-2017.html?lang=  22 - 25 Giugno 2017

Eremo di Montegiove (Fano)

Meditazione silenziosa - secondo livello

guidato da axel bayer, monaco di camaldoli e insegnante di yoga

In questo corso approfondiremo le nozioni del corso d’introduzione, si proporranno nuovi passaggi negli esercizi di respirazione e di meditazione e affronteremo il tema dei vari ostacoli mentali ed emozionali. La giornata sarà scandita dalla preghiera liturgica, da incontri di condivisione e da vari momenti di meditazione, sia guidati che silenziosi. Per la partecipazione al corso sono richiesti la previa frequenza del corso di introduzione (o conoscenze paragonabili: posizione seduta, nāḍī śodhanam, uso di vari oggetti di concentrazione/mantra) e una discreta esperienza di pratica personale.

PROGRAMMA

GIOVEDÌ 22/06
Arrivi tra le ore 16:00 e 18:00
18:30 Vespro
19:10 Cena
20:30 Presentazione

VENERDÌ 23/06 – SABATO 24/06
6:00 Saluto al sole/meditazione
7:30 Lodi
8:10 Colazione
9:00 Incontro
11:00 Meditazione guidata
12:00 Ora media
12:30 Pranzo
16:30 Incontro e meditazione guidata
18:30 Vespro
19:10 Cena
20:30 Pratica di fine giornata

DOMENICA 25/06
6:00 Saluto al sole e meditazione
7:30 Lodi
8:10 Colazione
8:45 Incontro finale
10:00 Messa
11:30 Meditazione guidata
12:30 Pranzo Partenze

DA PORTARE:
Vestiti comodi per la pratica
Tappetino per la pratica
Cuscino per la meditazione

Per informazioni sul corso: Tel. 0575-55 60 21/44 axel@camaldoli.it
Per iscrizioni e informazioni sul posto, pernottamento, costi ecc.: Tel. 0721-86 40 90 info@eremomontegiove.it

]]>
webmonaca@teologhe.org (Amministratore) frontpage Fri, 09 Jun 2017 16:08:12 +0000
Habitare secum http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/492-habitare-secum.html?lang= http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/492-habitare-secum.html?lang=  6 - 8 Agosto 2017

Eremo di Montegiove (Fano)

habitare secum

in dialogo con i padri del deserto

“Che cosa è l’uomo perché te ne curi...” (Salmo 8,5)
 
Conoscere se stessi, accettare se stessi, amare se stessi sono sempre state le tappe di un cammino di maturazione umana e spirituale;  
è un percorso complesso e lungo, sempre in evoluzione. 
Essere in grado di “abitare con se stessi”, entrare in una corretta relazione con la nostra umanità è un compito al quale ogni uomo e donna è chiamato per vivere in pienezza la propria vita. 

Abitare con se stessi
Un cammino di unificazione
DOMENICA 6 – MARTEDI’ 8 AGOSTO 2017
Partendo dalla tradizione dei Padri del Deserto, soprattutto riferendoci ad Evagrio Pontico, saremo condotti in un viaggio alla scoperta delle tre parti costituive della nostra umanità: corpo-mente-spirito e delle energie a loro assegnate.
Siamo chiamati a prendere consapevolezza di queste energie, di questi moti dell’animo umano, ed ad utilizzali per una vita rivolta al bene, alla costruzione di relazioni sane e feconde con noi stessi, con gli altri, con ciò che ci circonda.
Quali sono le manifestazioni di questi moti dell’anima? Quali le cause? Quali gli strumenti per utilizzarle al meglio o quali i rimedi per non lasciarsi soppraffare?
Questi e altri temi saranno affrontati nelle due giornate, durante le quali ci soffermeremo sui moti legati alla parte fisica di noi stessi.
Gli incontri si avvarrano di una metodologia variegata, con momenti di ascolto, riflessione, esercizi esperienziali, ecc...
Non è richiesta nessuna preparazione specifica, ma solo buona volontà di mettersi in gioco!

Condurranno le giornate: 
Natale Brescianini, monaco camaldolese, Coach ACC ICF
Fausto Bizzarri, Laureato in Scienze Religiose, Coach, Responsabile Risorse umane
 
Orari Giornate 
 
Domenica 6
15-00 / 16,30 Arrivo e sistemazione nelle camere
17,00 -18,15 Introduzione
18,30 Vespri
19,15 Cena
21,00 Serata Musicale
 
Lunedì 7
7,30 lodi
8,15 colazione
9,00 L’essere umano monastico- la struttura dell’uomo secondo Evagrio Pontico
10,15 pausa
10,30 – 11,45 Introduzione ai moti dell’anima
12,00 ora media
12,30 pranzo
15,00 La Gola secondo Evagrio
16,15 pausa
16,30 La Gola ai nostri tempi
18,30 Vespri
19,15 cena
21,00 Serata in Compagnia
 
Martedì 8
7,30 lodi
8,15 colazione
9,00 La Lussuria secondo Evagrio
10,15 pausa
10,30 - 11,45: La Lussuria ai nostri tempi
12,00 ora media
12,30 pranzo
14,00 – 15,15 L’Avarizia secondo Evagrio
15,15 pausa
15,30 – 16,30 L’Avarizia ai nostri tempi
16,30 Conclusioni
17,00 termine lavori e partenza
 
Per info e prenotazioni:
Padre Marino: info@eremomontegiove.it - tel 0721 864090
 
]]>
webmonaca@teologhe.org (Amministratore) frontpage Mon, 05 Jun 2017 06:10:20 +0000
La connessione universale degli esseri http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/491-connessione-universale-esseri.html?lang= http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/491-connessione-universale-esseri.html?lang= 7 - 9 Luglio 2017

Eremo di Montegiove (Fano)

La connessione universale degli esseri

]]>
webmonaca@teologhe.org (Amministratore) frontpage Mon, 05 Jun 2017 06:00:11 +0000
La felicità: un diritto o un dovere? http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/490-felicita-diritto-o-dovere.html?lang= http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/490-felicita-diritto-o-dovere.html?lang=  21 - 22 Ottobre 2017

Eremo di Montegiove (Fano)

La felicità. un diritto o un dovere?

]]>
webmonaca@teologhe.org (Amministratore) frontpage Mon, 05 Jun 2017 05:15:41 +0000
Un viaggio alla scoperta di sè e degli altri http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/489-un-viaggio-alla-scoperta-di-se-e-degli-altri.html?lang= http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/489-un-viaggio-alla-scoperta-di-se-e-degli-altri.html?lang= Sabato 4 Novembre 2017

Eremo di Montegiove (Fano)

un viaggio alla scoperta di sè e degli altri

Data: sabato 4 novembre dalle 9 alle 18.30
Luogo: Eremo Montegiove Fano (PU)
Contributo: € 40 (corso e pranzo, deduzione di € 10 per chi non pranza all’Eremo)
Partecipanti: giovani tra 18-30 anni

Obiettivi del corso
- Offrire ai partecipanti uno strumento per la conoscenza della propria personalità e indicazione per la crescita;
- Dare un contributo, efficace e creativo, per una migliore comprensione degli altri, in particolare delle persone care ( genitori, amici..) e promuovere rapporti interpersonali, anche all’interno del volontariato, segnati dal rispetto e dall’accoglienza della diversità.

Traccia di contenuti
- Fattori importanti nel plasmare il proprio carattere;
- Ogni persona è unica e irripetibile, ma si distingue anche per tratti di somiglianza e di differenza con altri;

- Le persone si conoscono attraverso la manifestazione di tendenze e modi di essere, pensare e comportarsi che si affermano nel tempo;
- La propria personalità è una variabile importante che influisce sul modo di vivere i rapporti familiari e sociali;
- E’ importante riconoscere e affermare i doni di ogni persona, ma allo stesso tempo essere consapevoli delle proprie zone di ombra, per un cammino di graduale maturazione.

“Chi vive in armonia con se stesso vive in armonia con l’universo” (Marco Aurelio)

“Quanto più l’uomo si conosce, tanto più progredisce” (Mahatma Gandhi)

Animatore
P. Arnaldo Pangrazzi (Camilliano)
Docente presso l’Istituto Internazionale Camillianum di Roma., Presiede l’Associazione Italiana Enneagramma ed è autore di numerosi libri, riguardanti l’autoconoscenza, la pastorale della salute, l’animazione di gruppo, l’accompagnamento dei morenti, l’elaborazione delle perdite e dei lutti.

Per info e prenotazioni: Padre Marino Tel. 0721-86 40 90 info@eremomontegiove.it

]]>
webmonaca@teologhe.org (Amministratore) frontpage Sun, 28 May 2017 14:23:56 +0000
Bibbia e arte http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/488-bibbia-e-arte-genesi.html?lang= http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/488-bibbia-e-arte-genesi.html?lang= 21 - 23 Luglio 2017

Eremo di Montegiove (Fano)

BIBBIA E ARTE - giornate di riflessione su temi biblici e artistici

il libro della genesi e michelangelo

 

I temi della Creazione e del Diluvio, rappresentati da Michelangelo nei nove riquadri principali della volta della Cappella Sistina, saranno analizzati sia in quanto visualizzazioni dei relativi passi biblici, che come portatori di contenuti simbolici e allegorici legati al progetto decorativo complessivo della Sistina.  

La lettura allegorica, tra le tante immagini, ha inteso la Sacra Scrittura nella sua complessa integrità come un cielo stellato, luce di Dio e dei santi patriarchi che illuminano la vita umana. Ed è questo cielo stellato che Michelangelo ha fatto pulsare di vita sul cielo/volta della Cappella Sistina.    

Maurizio Barchiesi, monaco camaldolese    

Per iscrizioni e informazioni:
Tel. 0721-86 40 90
info@eremomontegiove.it
barchiesimail@libero.it 

]]>
webmonaca@teologhe.org (Amministratore) frontpage Sun, 14 May 2017 15:27:31 +0000
Camminando 2017 http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/487-camminando-2017.html?lang= http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/487-camminando-2017.html?lang= 14 - 16 Luglio 2017

Eremo di Montegiove (Fano)

CAMMINANDO 2017

fine settimana di silenzio, meditazione e cammino

   


Effettueremo una bella escursione a piedi percorrendo antiche e silenziose stradine immerse nella quiete ombrosa sulle colline che contornano l’Eremo di Monte Giove. 

Il sabato 15 percorreremo il cammino di circa 20 Km complessivi, partendo dall’Eremo e raggiunto il borgo di Carignano, dopo la sosta pranzo, ritorneremo a Monte Giove. Nel silenzio della campagna potremo ascoltare i suoni della natura e armonizzare i nostri passi e il nostro spirito con il ritmo sapiente del Creato. Durante il cammino ci saranno alcuni momenti di meditazione e riflessione guidati da un monaco.    

Nonostante sia un percorso adatto a tutti, si consiglia comunque di prepararsi adeguatamente all’escursione. Calzare scarpe comode e adatte a percorrere strade di campagna, bianche o parzialmente asfaltate. Portare uno zainetto per gli effetti personali, viveri, cappellino, occhiali da sole, ACQUA, ecc.  

Le iscrizioni sono accolte fino al 9 Luglio.  

Marino Mazzola, monaco camaldolese
Maurizio Barchiesi, monaco camaldolese          

Per iscrizioni e informazioni:
Tel. 0721-86 40 90
info@eremomontegiove.it
barchiesimail@libero.it

]]>
webmonaca@teologhe.org (Amministratore) frontpage Sun, 14 May 2017 15:18:37 +0000
Omelia Domenica 30 Aprile http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/486-omelia-domenica-30-aprile.html?lang= http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/486-omelia-domenica-30-aprile.html?lang= Domenica 30 Aprile

Eremo di Montegiove (Fano)

Omelia - III Domenica Tempo di pasqua 

Lc 24, 13 - 35

Non ci bruciava forse il cuore mentre ci spiegava le Scritture?

Lungo il percorso da Gerusalemme ad Emmaus avviene qualcosa che non era mai avvenuto prima per i due discepoli del maestro sconfitto sulla croce. Lungo quel percorso, nel tempo di quel cammino, acquisiscono e cominciano a comprendere quello che fino a quel momento era rimasto soffocato dalle aspettative e dalle precomprensioni fuorvianti.  

]]>
webmonaca@teologhe.org (Amministratore) frontpage Mon, 01 May 2017 10:11:15 +0000
Omelia Domenica 16 Aprile http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/485-omelia-domenica-16-aprile.html?lang= http://eremomontegiove.it/component/content/article/40-eremo/485-omelia-domenica-16-aprile.html?lang= Domenica 16 Aprile

Eremo di Montegiove (Fano)

Omelia - pasqua di risurrezione

Gv 20, 1-9

La Liturgia solenne di Pasqua ci convoca non solo per celebrare la memoria attualizzata della Risurrezione di Gesù, il Cristo ucciso sulla Croce, ma anche per verificare il nostro cammino di risorti per Cristo, con Cristo e in Cristo.

E per verificare questo nostro cammino di fede il vangelo di Giovanni, ora proclamato alla nostra assemblea e a ciascuno di noi che la componiamo, racconta la corsa al sepolcro dei due discepoli dopo l’annuncio sorprendente di Maria di Magdala : ”Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove lo abbiano messo”. Pietro e il discepolo amato si precipitano al luogo della sepoltura e trovano la tomba vuota come Maddalena ha detto loro. L’Evangelista si sofferma proprio su questa corsa e su quanto vedono nel sepolcro vuoto. Sta qui, credo, il messaggio che ci raggiunge oggi. Ci interessano i particolari. Il discepolo prediletto arriva per primo al sepolcro ma non entra: è Pietro il primo a entrare e vedere. La presenza del “discepolo amato” accanto a Pietro è un tratto tipico del Quarto Vangelo: Pietro, pur essendo il “primo” riconosciuto dai dodici, ha bisogno dell’amore, rappresentato appunto dall’ “ amato”, per garantire il suo “primato”.

]]>
webmonaca@teologhe.org (Amministratore) frontpage Tue, 18 Apr 2017 13:48:33 +0000